Obiettivo: studiare gli effetti del Bicar®Z sulla produzione di latte

Lo scopo dello studio è di verificare l’effetto che l’aumento di una sostanza tampone (bicarbonato di sodio Bicar®Z) ha sulla produzione di latte, sulle condizioni di salute e sui rendimenti riproduttivi di vacche da latte ad alto rendimento.

Condizioni delle studio: aumentare l’integrazione di Bicar®Z a 300g o 400g nel periodo di lattazione

Lo studio è stato condotto nel 2015 (marzo-agosto) su 149 vacche da latte allevate in stalla libera.

Tutti gli animali dei 2 gruppi hanno ricevuto la stessa dieta e l’integrazione di Bicar®Z, ma nel Gruppo Studio la quantità di Bicar®Z/tampone è stato aumentato:

  • Gruppo Controllo (65 capi): 150 g/vacca/giorno di Bicar®Z
  • Gruppo Studio (84 capi): 300 g/vacca/giorno di Bicar®Z, inseguito aumentato a 400g (a causa delle temperature alte).

 

Risultati  

Durante il periodo di lattazione, la produzione giornaliera di latte è stata monitorata ogni 20 giorni, e gli animali appartenenti al Gruppo Studio hanno fatto registrare un aumento medio della produzione di latte pari a 1,6 kg in più rispetto al Gruppo Controllo, pari ad un totale di 224 kg nelle 20 settimane di studio.

Nel periodo preso in esame, anche l'assunzione di materia secca è stata monitorata settimanalmente e si è riscontrato un aumento medio pari a 1,1 kg in più.

 

Conclusioni: cosa puoi imparare da questo studio?

L’integrazione della dieta con maggiore quantità di Bicar®Z durante i primi 140 giorni di lattazione ha:

  • Condotto ad un aumento della produzione di latte (+1,6 Kg in media)
  • Avuto effetti benefici sui parametri epatici
  • Migliorato l’efficienza riproduttiva (11% vs. 22% di gravidanza)